“Cosa ti aspetti dall’incontro con il Premier Renzi?”, ecco le voci dei giovani presenti in Piazza Municipale a Ferrara in vista del discorso del neo-premier Matteo Renzi oggi 3 ottobre per il Festival Internazionale.

Nonostante l’incontro fosse alle 18, già dal primo pomeriggio le persone passando nella Piazza si fermavano ad esprimere il loro parere.

Demetrio, ferrarese di 19 anni e studente universitario di giurisprudenza alla Statale di Milano: “Renzi farà come al solito un elogio ai temi in cui si trova: cosa vuol dire? Ricordare i doveri che deve prendersi per quanto riguarda i migranti, i paesi esteri. Mi aspetto un intervento assolutamente partecipato, che attirerà l’attenzione della gente -perché è quello che vuole fare- e sicuramente non andrà ad interferire con l’organizzazione. Sono certo che farà un intervento piatto. Ma d’altronde spero sia una conferenza positiva perché cerco di cambiare la mia posizione e quindi spero che mi contraddica e prenda delle posizioni più serie di quelle che prende sempre e che cominci a dare una linea al suo percorso politico e di governo. Spero in concretezza e in qualcosa di serio per una volta. Dico che mi aspetto un incontro che non darà nulla di sorprendente”.

Ragazzo intervistato prima dell'incontro con il premier Renzi

Ragazzo intervistato prima dell’incontro con il premier Renzi

Nicolò, 20 anni, Ferrara: “Non ho idea di cosa aspettarmi, ma posso dare un parere sulla persona: è da un po’ di anni che ho perso fiducia riguardo a temi politici e quindi ho una visione un po’ esterna a tutto. Renzi è il nuovo Berlusconi e il nuovo Grillo: sono tre soggetti abbastanza simili e molto intelligenti. Sanno come prendere i giovani e come prendere la gente, sanno come farsi seguire e a me dispiace perché non sono come appaiono e come vogliono apparire”.

Lorenzo, 24 anni: “Spero che non dica le solite ovvietà sulla crisi, le solite false speranze. Vorrei che dicesse delle cose vere anche se non sono facili da digerire e che per una volta ci venisse sbattuto in faccia quella che è veramente la situazione attuale senza giri di parole. Non vorrei che fosse un intervento di circostanza in cui gli fanno delle domande a cui lui poi risponda dando dell’ottimismo dato che non è ciò di cui abbiamo bisogno”.

Francesco, 19 anni: “Avendo conosciuto la figura di Renzi e del suo governo, mi aspetto una propaganda sfacciata e promesse vane, spero parli del piano scolastico e delle prospettive di lavoro”.

Francesca, 23 anni: “Spero in qualcosa di nuovo e che possa introdurre qualche novità che possa coinvolgere tutti quanti senza far riferimento al partito politico a cui ognuno appartiene”.

Laura 18 anni, Ferrara, “Che arrivi vestito da Fonzie”.

E dopo esserci destreggiate con infinite tecnologie ci chiediamo: Renzi avrà confermato o smentito le loro aspettative?

Lucia Scanelli, Liceo Ariosto, Ferrara

Marta Blanchietti, Liceo Alfieri, Torino