Potere alla parola 2015

Potere alla parola: PROVVEDIMENTO

Parola: PROVVEDIMENTO Motivazione Secondo me la parola è “Provvedimento” per due motivi. Innanzittutto perchè prima che si prendano appunto dei provvedimenti, alla donna devono essere inferte delle ferite molto gravi e delle volte purtroppo, si arriva persino al femminicidio. Una seconda spiegazione è che bisogna sottolineare il fatto che i provvedimenti disciplinari, cioè gli anni di pena, per gli aggressori sono quasi sempre inadeguati al fatto compiuto. Nicole F. Cerrato

Potere alla parola: DIGNITA’

Parola: DIGNITA’ Motivazione Scelgo la parola dignità perchè una donna che subisce una violenza riceve un’offesa tale da sentirsi “mancare” nel suo diritto a essere persona rispettata e valorizzata. Una donna maltrattata, picchiata o violentata viene privata di ciò che è l’essenza dell’essere umano e cioè la facoltà libera e consapevole di scegliere e di agire, di esprimere se stessi, di dichiarare sempre e ovunque le proprie idee, anche quando

Potere alla parola: "Come un fiore che è stato spezzato così l’amore le avevano rubato”

Parola (citazione): “Come un fiore che è stato spezzato così l’amore le avevano rubato” Motivazione Questa similitudine, presa dal testo della canzone di Luca Barbarossa “L’amore rubato”, secondo me, rispecchia perfettamente la violenza che la donna subisce, oggi sempre più spesso, in quanto manca il rispetto per la cultura e la sensibilità femminile. Non solo in casi estremi come descrive il testo della canzone, ma sovente nella vita di ogni

Potere alla parola: UXORICIDIO

Parola: UXORICIDIO Motivazione Letteralmente uccisione della propria moglie. La prima causa di morte delle donne europee: non il cancro, l’ Aids o gli incidenti stradali, ma la morte per mano di mariti, fidanzati, compagni.  Atto giustificato da gelosia o persino dalla salvaguardia dell’onore della famiglia nei casi di adulterio. E’ stato necessario introdurre questa parola nei vocabolari per discriminare dettagliatamente questo dagli altri casi di omicidio, come se questa parola in

Potere alla parola: PRIVILEGI

Parola PRIVILEGI Motivazione Ho scelto questa parola perché credo che uno dei grandi problemi culturali legati al femminicidio (e alla condizione delle donne in generale) sia quello di considerare i diritti privilegi e conseguentemente non riconoscerli come tali Irina Augiari Liceo Classico Ariosto Ferrara

Potere alla parola: VOCE

Parola VOCE Motivazione Ritengo sia quantomai vitale oggi, dare una voce, alle migliaia di compagne, mogli, madri che vengono aggredite, violentate, uccise, da chi ritiene di amarle. E’ necessario proteggere tutte le donne che rimangono in silenzio, non solo per paura delle violenze psicologiche e fisiche, che esse stesse possono subire, ma per tutelare i propri figli, che spesso rimangono vittime di questo brutale circolo vizioso. Dobbiamo essere noi la loro voce. Denunciando

Voci di donne

Nella nostra raccolta di parole a cui dare potere per combattere la violenza sulle donne, iniziativa da poco lanciata qui sul blog con Se non ora quando?,  e che abbiamo titolato Potere alla parola riceviamo e volentieri pubblichiamo l’iniziativa dell’Associazione Voci di DONNE di Biella che anima il Comitato Se Non Ora Quando? della città. Di solito pubblichiamo solo contenuti delle scuole che lavorano con noi, scritti rigorosamente da under 18, ma