Potere alla parola 2015

Presentazione progetti 2014 sul bookblog !!!

Attenzione: per inviare i vostri progetti per l’edizione 2014 seguite questo link ma prima leggete attentamente qui sotto. Potete vedere i progetti arrivati a questo indirizzo I passi sono questi: 1) Registratevi a questo indirizzo:  http://bookblog.salonelibro.it/wp-login.php?action=register C’è da inserire mail e password, quindi viene inviata una mail con un link di controllo (per evitare spam) e per confermare la registrazione. 2) Fate il login con le credenziali che avete inserito nella registrazione: http://bookblog.salonelibro.it/wp-login.php 3)

Potere alla parola. Gli incontri di formazione

Ecco i materiali (relazioni, quando disponibili, e video di tutti gli interventi) del corso di formazione per insegnanti che si è tenuto ad Ottobre 2013 a Torino. I materiali sono organizzati secondo l’ordine degli interventi avvenuti in presenza: ci auguriamo che i siano utili a chi vuole partecipare al progetto ma non è di Torino e a chi ha seguito il corso e, in questo modo, può ripercorrere le tre

Potere alla parola: secondo incontro di formazione per gli insegnanti

Dopo la grande partecipazione del primo incontro su comunicazione, immagine, arte e pubblicità, giovedì 17 ottobre, sempre dalle 15.00 alle 18.00 (Sala Bobbio, Via Corte D’Appello 16, Comune di Torino), si terrà il secondo incontro sul diritto sul tema della violenza contro le donne. Gli incontri si rivolgono agli insegnanti delle scuole che si sono iscritte ma sono aperti alla cittadinanza per chi fosse interessato. Con nostra immensa gioia all’appuntamento

Progetto 2013/2014: ecco il programma del corso

Ecco il volantino degli incontri di ottobre, rivolti agli insegnanti ma aperti a tutti, che serviranno come spunto per il progetto in classe. Si tratta di tre incontri che si terranno ad ottobre 2013 per tre pomeriggi e che serviranno come spunto per elaborare un progetto in classe che serva sia come stimolo sia come riflessione per  sensibilizzare i ragazzi e per riflettere con loro sul linguaggio come elemento da

Potere alla Parola: la formazione per il progetto 2013/2014

Come già anticipato, il progetto in classe prevede un percorso che avrà luogo da ottobre 2013 a marzo 2014. Ecco il volantino degli incontri che si tengono a ottobre, per avviare il progetto in classe. Dopo la formazione, le classi potranno organizzarsi sotto la guida degli insegnanti per realizzare lavori che possono utilizzare linguaggi diversi legati ai percorsi scolastici: produzioni letterarie come racconti, poesie e testi teatrali o musicali, filmati, performance artistiche

Potere alla Parola: il progetto in classe 2013/2014

Aperte le iscrizioni per il progetto che partirà a ottobre 2013. La prima fase del progetto, che prevedeva una riflessione sulle parole da parte degli studenti e l’invio al Bookblog del Salone del Libro, ha avuto un’ottima partecipazione di ragazzi delle Scuole Medie Inferiori e Superiori e delle Agenzie Formative non solo piemontesi, ma anche di Ferrara, Genova e Pordenone e l’incontro di domenica 19 maggio al Salone, in cui

Le parole dei ragazzi

Non si è trattato di un concorso o di una competizione in senso stretto  ma di un momento di lancio per il progetto dell’anno scolastico che verrà: a chi ha organizzato il progetto premeva soprattutto trovare delle parole rappresentative e sentite dai ragazzi come adatte a combattere la violenza contro le donne. Tra tutte quelle che ci sono arrivate, che sono davvero tante, pubblichiamo in questo articolo quelle che sono

Potere alla parola: al via il progetto per l’anno scolastico 2013/2014

Come vi avevamo anticipato il lavoro sul blog, il  Salone del Libro e l’evento al Bookstock Village non erano che l’inizio. In questo articolo, nel volantino del progetto e da qui in poi sul Bookblog  e su Se non ora quando? trovate tutte le informazioni per aderire A chi è rivolto il progetto? Alle ragazze ed ai ragazzi del triennio delle Scuole Medie Inferiori e Superiori e delle Agenzie Formative e

Potere alla parola: una pioggia di parole contro la violenza alle donne

Che meraviglia arrivano ancora parole alla Redazione del Bookblog e a quella di Se non ora quando? Riceviamo e pubblichiamo queste bellissime che sono arrivate a Salone già chiuso ma che pubblichiamo anche per ricordarvi che il progetto  per noi è appena cominciato. Ringraziamo la Classe 2°R della scuola media unificata di Cuneo e gli insegnanti che le ha mandate accompagnate da questa belle parole virgolettate “Bella iniziativa. Forza: Insieme cambieremo

Le parole della scuola media unificata di Cuneo

I NOSTRI PIEDI SONO TUTTI UGUALI. Perchè, allora, la cultura del loto d’oro costringe i piedi delle donne a rimanere bambini? IL NOSTRO COLLO serve per sorreggere la testa, e per camminare eretti uomini e donne, allo stesso modo. Quelllo femminile, in alcune civiltà viene utilizzato come dito di tanti anelli. Perchè I NOSTRI VOLTI sono lo specchio dell’anima, lo specchio della nostra personalità. l’acido è la gomma che cancella il colore della vita. IL NOSTRO CORPO va rispettato, non